I buoni propositi per il 2018, sempre validi

La fine dell’anno è bene o male per tutti un buon momento per fare il punto della situazione ed iniziare ad organizzarsi per il futuro. Anche noi di Blueeco abbiamo pensato di stilare una lista di buoni propositi  per il 2018. Un po’ tutti vorremmo un mondo migliore ma perchè non partire da noi stessi? Del resto la nostra filosofia trova le sue radici su una famosa citazione di Mahatma Gandhi:

I nostri pensieri, per quanto buoni possano essere, sono perle false fin tanto che non vengono trasformati in azioni. Sii il cambiamento che vuoi vedere nel mondo”

Ecco i nostri buoni propositi per il 2018:

  1. Avere una visione d’insieme, universale, è tanto importante quanto dare valore ai dettagli. Auspicare che i potenti della terra rispettino il pianeta per noi non è sufficiente. Il vero cambiamento possiamo farlo noi con piccoli gesti quotidiani.
  2. Insegniamo le buone pratiche non attraverso le parole ma con il buon esempio. Questo è il modo migliore per trasmettere il valore delle cose.
  3. Qualcuno disse che il vero amore è prendersi cura di un giardino. Bisogna annaffiarlo ogni giorno, rimuovere le erbacce e averne cura perché i fiori continuino a crescere. La natura ci insegna tantissime lezioni, cerchiamo di passare più tempo possibile con questa saggia maestra.
  4. Quando qualcuno batte un tappeto, i colpi non sono contro il tappeto, ma contro la polvere su di esso. Non dobbiamo temere più nulla, accettiamo sia il bene che il male. Ogni persona, anche quella scomoda, è inconsapevolmente una nostra guida.
  5. Scegliamo prodotti a km 0, riduciamo gli sprechi e gli imballaggi, ogni tanto facciamo il pane in casa o qualsiasi ricetta che non abbiamo mai fatto o non facciamo da tempo. Eliminiamo il più possibile i detersivi chimici e impariamo a riconoscere i profumi naturali da quelli sintetici. La casa può diventare un luogo non solo più accogliente ma anche magico. 
  6. Diamo più valore all’acqua, tanto scontata nella vostra quotidianità ma sempre più preziosa. La siccità e l’inquinamento stanno compromettendo la fonte di vita sulla terra, usiamola con coscienza e rispetto.